martedì 16 luglio 2013

IL SEGRETO DELLA FELICITA'

E mi trovo qui.
Davanti a questo schermo.

Mio figlio è a Genova,  mia figlia è in spiaggia con gli amici e mio marito è al campetto di calcio ad organizzare l'ennesimo torneo di calcetto.
Non sono andata al mare oggi, uscita dal lavoro ho pensato che fosse la giornata ideale per fare pace con quella pila di panni da stirare che dalla sedia arrivava al tavolo e lo superava e che mi faceva l'occhiolino da qualche giorno. Mi sono "imbastita" la cena e mi sono seduta qui. E mi accorgo che vorrei che il tempo si fermasse, ora. Sono serena, felice dei miei figli, felice di mio marito e del mio lavoro. Felice. In fondo felice di niente, ma sono talmente contenta e appagata della semplice vita che ho che mi sentirei in grado di sconfiggere un drago se ce ne fosse bisogno.
E' davvero questo il gran segreto della felicità?
Accontentarsi di quello che si ha e gioirne? E se poi non fosse un semplice accontentarsi, ma la vetta della montagna avere una famiglia che amiamo e che ci ama? Se fosse proprio questa la ricchezza più grande che l'uomo potrebbe desiderare? E non c'è denaro che te la può comprare, colui che ha tra le mani un centesimo, può rivelarsi più ricco di chi ha le tasche piene di monete.
Leggere un libro, godersi un caffè seduta con una cara amica, passeggiare in riva al mare, parlare con i propri figli, cucinare quello che preferiscono, cucire, rimanere accoccolata sul divano a guardare un film, curare la casa, dipingere e poi ancora tutto quello che più ci piace e che ci fa stare bene. Tutte piccole cose, alla portata di tutti, troppe volte sottavalutate e troppo spesso date per scontate.

Il sano gioire delle semplici cose.




4 commenti:

  1. IO AMO LEGGERTI! Scrivi troppo poco!!!
    Aurora

    RispondiElimina
  2. mi hai fatto commuovere ... la tua cognata Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me e' colpa degli ormoni ;))

      Elimina