lunedì 8 aprile 2013

LA RIMEMBRANZA

Mi sono dimenticata di tirare dentro i panni asciutti che sapevo ieri notte sarebbe piovuto.
Mi sono dimenticata di avere la patente scaduta, così oggi sono dovuta andare di corsa a fare la visita e adesso devo viaggiare per due settimane con un foglietto che urla ai quattro venti la mia sbadataggine, vergogna.
Mi sono dimenticata di dire a mia mamma che mio fratello mi aveva chiesto di avvisarla che sarebbe andato a pranzo da lei con mia nipote e così si è vista arrivare improvvisamente (per lei) un quarantenne affamato e una dodicenne intollereate al lattosio e agli albumi.
Mi sono dimenticata di fare benzina e sono arrivata dal benzinaio solo perchè è in fondo ad una discesa.
Mi sono dimenticata che mia figlia usciva un'ora prima ed è rimasta fuori casa, sotto l'acqua, ad aspettarmi.
Mi sono dimenticata di chiedere al dottore se posso darle del magnesio per prepararsi all'esame di maturità, che tutte le sue amiche già lo prendono e adesso chissà che esame farà.
Mi sono dimenticata di tirare fuori dal congelatore le lasagne di mia suocera, così stasera io, mio marito, mia figlia ed una sua amica che mi ero dimenticata di avere invitato, abbiamo mangiato mezze penne al burro,  broccoli bolliti e biscotti Ringo.
Mi sono dimenticata di ringraziare quelli che hanno fatto un regalo a mio figlio, dovrei scrivere loro un biglietto, domani se me lo ricordo, lo faccio.
Spero sia la primavera e non la vecchiaia che avanza e che mi sta rimbambendo.
E chissà quante altre cose mi sono dimenticata e non lo so!





5 commenti:

  1. Martina.... prendi il magnesio! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sparato direttamente in vena però! ;))

      Elimina
  2. ma hai mai pensato di scrivere un libro??? sei fantastica nel descrivere le cose ... ora so da chi a preso il mio amoroso nipote ... :)

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina